La percentuale 53989
Risultati

LOCALIZZARE UN VIDEOGAME: PROPOSTA DI TRADUZIONE DEL GIOCO ONLINE WORLD OF WARCRAFT

Part of the I blu book series BLU. Game Start! Skip to main content Skip to table of contents. Advertisement Hide.

Author: Aurelio Graziano Mauro. Recommend Documents. Tutti i diritti riservati. Nonostante la maggior parte dei videogiochi venga sviluppata in Giappone e negli Stati Uniti, i due paesi che maggiormente hanno contribuito alla crescita di questo settore, il grande numero di vendite registrate nei mercati esteri ha spinto i produttori a tradurre i loro titoli in molteplici versioni internazionali, in un antecedente momento dedicate esclusivamente ai paesi europei ma che, in una seconda epoca, hanno coinvolto altri mercati potenzialmente notevole redditizi, come la Cina e la Corea. Obiettivo di questa tesi è proprio quello di illustrare le caratteristiche più rilevanti legate a questa nuova branca, mettendo in evidenza i limiti imposti da un tipo di media molto peculiare e, allo stesso cielo, il grande grado di creatività affinché esso richiede. In questa sezione vengono descritte le varie tipologie di contenuto sottoposte a traduzione, e inoltre si analizzano le problematiche ricorrenti nel andamento di localizzazione di un videogioco, dalle limitazioni di spazio su schermo alle metodologie di adattamento culturale. Dai primi flipper degli anni Venti alle attuali console di terza generazione, lo accrescimento tecnologico è stato esponenziale, specialmente a partire dai primi anni Settanta, epoca in cui i videogiochi cominciarono a entrare nei salotti di tutto il mondo grazie alla diffusione della avanti console. I dati confermano questo trend: la ESA Entertainment Software Association , un'associazione statunitense a servizio delle grandi società di videogiochi, ha fornito cifre molto interessanti sulla crescita di attuale settore, in particolare se analizzato da una prospettiva mondiale tab. Se le previsioni si riveleranno esatte, nel l'industria dei videogiochi probabilmente supererà altri coppia grandi settori dell'entertainment, ovvero il branca cinematografico e quello musicale Anderson, - online.

Come era prevedibilissimo e previsto il autoritа Tsipras ha posto il problema della ristrutturazione del debito greco, andandosi a scontrare frontalmente con la Ue e con Berlino. Non si capisce appresso come possa crescere ed a quei livelli, senza poter investire nulla della crescita registrata. Quel Paese non ce la farebbe neanche vendendo il adatto patrimonio, che, in quelle condizioni, sarebbe solo svenduto. Ed anche se egli portasse i salari a quote bassissime, per ricavare risorse da investire, non ce la farebbe lo stesso perché, intanto, questo farebbe crollare il commercio interno con effetti immediatamente depressivi su pil e gettito fiscale. E, avanti o poi, il default arriva. Allora, assumiamo come dato pacifico che il debito dei paesi mediterranei non è pagabile, puramente e semplicemente. Ma allora, perché Berlino insiste? Per un computo cinico e non difficile da capire: intanto per succhiare più sangue effettuabile ai paesi debitori e recuperare già una parte del capitale attraverso interessi sempre più esosi.

Previous Post Next Post

Leave a Reply